giovedì 27 marzo 2008

Stinchetto di maiale alla senape e birra


Io sono strana, passo da piatti delicati, moderni, particolari... molto "chic", come dice una mia amica, ad altri rustici, dai sapori forti, molto tradizionali, che potrebbero piacere anche ai nostri nonni campagnoli o montanari.
Questo è uno di quest'ultimi: rusticissimo piatto decisamente da stagioni fresche, ma saporito e sorpendente. La birra conferice una fondo dolce amaro che riceve una spinta interessante dall'accostamento con la senape, sia essa rustica o tradizionale.
É perfetto se accompagnato dai crauti o ancora meglio dalle verze sofegà. Per i più tradizionalisti o i più delicati, patate, siano esse in purè o al forno.

Gli stinchetti di maiale vengono massaggiati a crudo con sale, pepe e erbe aromatiche pestate. Quindi vengono rosolati e al fondo di cottura si aggiunge cipolla, quindi la birra e infinela senape.
La cottura prosegue a fuoco basso per lungo tempo.


Ingredienti
per 4 persone


- 2 stinchetti di maiale
- 200 g una cipolla (io preferisco quella rossa)
- 4 cucchiai di senape forte
- 1 lattina di birra chiara
- olio d'oliva E.V.O.
- sale e pepe
- erbe aromatiche (rosmarino, salvia, una bacca di ginepro)


Procedimento

Strofinare gli stinchetti di maiale con una presa di sale e pepe e le erbe aromatiche pestate nel mortaio, poi sistemateli in un tegame capiente e rosolarli uniformemente.
Nel frattempo affettare a velo la cipolla, quindi aggiungerla nel tegame con gli stinchetti e farla appassire
Vuotare la birra sugli stinchetti. Aggiungere 4 cucchiaiate di senape forte, incoperchiate e fate stufare la carne a fuoco medio-basso per circa 2 ore.
Servire gli stinchetti con il fondo di cottura frullato (se piace più "fine") ed eventualmente ristretto con un'ulteriore bollitura a fuoco vivace.




La ricetta in versione stampabile

Nessun commento: