lunedì 7 aprile 2008

Bucatini con uova e asparagi al profumo di limone

La ricetta originale, da cui sono partita è di Heinz Beck, chef della Pergola a Roma
Volendo, la si può considerare una specie di carbonara o di pasta in fricassea con gli asparagi.
Però il tocco del maestro si nota nelle note semplice del profumo agrumato che pende la pasta, grazie alla scorza di limone e nell'equilibrio del pepe.
Ovviamente, usando pochi ingredienti semplici devono essere di ottima qualità.

La ricetta è di una facilità pressochè disarmante, ma il risultato ha stupito anche me.
Se poi confesso che in genere non amo piatti in cui l'uovo è un elemento portante (mi infastidisce anche il bussolà vicentino, per dire), mentre questo non solo mi è piaciuto, ma mi ha adirittura entusiasmato.


Ingredienti
per 4 persone


320 g di bucatini
1 mazzo di asparagi (circa 1/2 Kg)
3 tuorli
2 albumi
la scorza di 1 piccolo limone naturale
60 g di Parmigiano reggiano
1 cucchiaio di olio e.v.o.
sale q.b.
pepe nero di mulinello abbastanza abbondante (insomma... quanto piace)


Procedimento

Lavare gli asparagi e pelarli se necessario.
Tagliare le punte e cuocerle a vapore (basteranno pochissimi minuti).
Tagliare i gambi a rondelle e stufarli con l'olio, fino a che sono teneri, ma non sfatti.
Mettere a cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata.
Nel frattempo, in una ciotola, sbattere tuorli e albumi, salare, insaporire con il pepe e la scorza del limone grattugiata. Aggiungere le rondelle di asparagi.
Scolare - ma non troppo, lasciare che tenga un o' di acqua di cottura - la pasta al dente e mantecarla in una ciotola calda (io uso la stessa pentola dove ho cotto la pasta, che è bella calda) con il composto di uova e asparagi e il pamigiano garttugiato, in modo che le uova si rapprendano ma non cuociano.
Distribuire i bucatini nei piatti e guarnrli con le punte degli asparagi cotte a parte. Servire subito.

Le punte degli asparagi possono essere anche cotte con le rondelle, chiaramente aggiunte a cinque minuti dalla fine. In questo caso il loro sapore sarà più intenso e meno delicato che nel modo indicato. Scegliete a seconda del vostro gusto.


La ricetta in versione stampabile.

Nessun commento: