giovedì 10 aprile 2008

Torta di patate, asparagi, zucchine e fave

"Gli arbusti risuonano/Del canto degli uccelli, i prati rinverdiscono./E i campi si aprono: si sparge la tenera acqua;/ora al nuovo sole si affidano i nuovi germogli."
Virgilio



Forse non siamo ancora davvero in primavera...
Forse abbiamo bisogno ancora di coccole alimentari invernali...
Eh già... non ci sono più le mezze stagioni...

Ma quando dagli scaffali del fruttivendolo, occhieggiano gli asparagi, che durano tanto poco, quei bei baccelli verdi dei piselli o delle fave (così rare poi da queste parti) che durano ancora meno... Io non resisto. Devo farle... Sono come le sirene e io non voglio assolutamente resistere alla tentazione del loro richiamo...

Questa torta salata da usare a tutto tondo - antipasto, contorno o piatto unico - tutta di verdure è un ottimo compromesso. Va servita caldina, così riscalda. Ha tante patate, quasi un gattò vegetariano , che fanno famiglia. Però ha quei bei toni di verdino delle zucchine novelle, quelle con il fiore, delle fave e degli asparagi che fanno speranza di primavera.


É un pochino laboriosa, ma non difficile. Si lessano le patate, si spadellano le altre verdure, si costruisce la torta...
Da fare con calma e rilassattezza, insomma. E da mangiare tranquilli. Proprio come un'oziosa, ritardataria primavera.


Ingredienti
per una tortiera da 24 cm di diametro

1 kg di patate
500 g di asparagi
350 g di piccole zucchine novelle
250 g di fave sbollentate e pelate
120 g di nocciole ridotte in farina
50 g Parmigiano Reggiano grattugiato
50 g di pane grattugiato
2 cipollotti
1 uovo
burro
1 cucchiaio di erba cipollina tagliuzzata
3 cucchiai di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di maggiorana tritata
olio extravergine d'oliva
sale


Procedimento

Lessare le patate.
Nel frattempo, spuntare e ridurre le zucchine a rondelle, eccetto 3, da tagliare a metà per il lungo.
Ridurre a rondelle anche gli asparagi, conservandone 3 punte lunghe 6 cm, da tagliare a metà per il lungo.
Fare appassire i cipollotti affettati sottilmente in un velo di olio, saltarvi le rondelle di zucchina (trattenerne qualcuna per la decorazione) e di asparago e, dopo qualche minuto, unite le fave.
Togliere dal fuoco le verdure al dente.
Imburrate uno stampo rotondo dal diametro di 24 cm, foderarne il fondo con un disco di carta da forno e disponetevi a stella le mezze zucchine e i mezzi asparagi e al centro alcune rondelle di zucchina,
Pelare le patate e schiacciarle con la forchetta ancora calde.
Unirvi le erbe tritate , le nocciole ridotte in farina e il sale. Lavorare il composto senza impastarlo, lasciandolo grossolano e quasi grumoso.
Distribuirne circa 2/3 sul fondo e sui bordi dello stampo, foderandolo e livellarlo con un cucchiaio bagnato.
Mescolare il pane grattugiato con il parmigiano e unire il tutto alle verdure saltate. Aggiungere un uovo e sale, se serve (il parmigiano, se ben stagionato, potrebbe insaporirle a sufficienza).
Distribuire le verdure così condite all'interno del guscio di patate e e copritele con il composto di patate rimanente, livellandolo per chiudere la torta.
Infornarla a 200°C per 30' circa.
Sfornarla e lasciarla riposare per alcuni minuti, prima di servire.

Se preparata con anticipo, la torta è meglio intiepidirla prima di servirla.




La versione stampabile della ricetta



Nessun commento: