domenica 15 giugno 2008

Chiuso per ferie


Estiva

Distesa estate,
stagione dei densi climi
dei grandi mattini,

dell'albe senza rumore-

ci si risveglia come in un acquario-
dei giorni identici,astrali,

stagione la meno dolente
d'oscuramenti e di crisi,
felicità degli spazi,
nessuna promessa terrena
può dare pace al mio cuore
quanto la certezza di sole
che dal tuo cielo trabocca;
stagione estrema, che cadi,

prostrata in riposi enormi;
dai oro ai più vasti sogni,
stagione che porti la luce
a distendere il tempo

di là dai confini del giorno,

e sembri mettere a volte
nell'ordine che procede
qualche cadenza dell'indugio eterno.

(V.Cardarelli)

Sono qui


oppure qui.


Non senza pause e non senza cambio valigie (sempre che non debba portare via sempre il maglione!).
Non parto subito, ma intanto comincio a chiuder casa. Come fanno tutti i vacanzieri.

Già avevo cominciato, ora concludo.
Chi mi vuole salutare, sa come fare altrimenti.
Arrivederci a settembre.

Nessun commento: