mercoledì 4 febbraio 2009

Balkani alla nocciola farcita e ricoperta di cioccolato e decorata con cioccolato plastico

"Ed io pensavo: di tante parvenze/ che s'ammirano al mondo, io ben so a quali/ posso la mia bambina assomigliare./ Certo alla schiuma, alla marina schiuma/ che sull'onde biancheggia, a quella scia/ ch'esce azzurra dai tetti e il vento sperde;/ anche alle nubi, insensibili nubi/ che si fanno e disfanno in chiaro cielo;/ e ad altre cose leggere e vaganti." U. Saba



"Che torta desideri per il tuo compleanno?"
"Una torta alla nocciola, ma che sappia davvero di nocciole. Come la nostra torta alla nocciola. Però morbida, come le torte soffici."
"Cercherò una torta alla nocciola come la desideri."
"E deve essere farcita di crema al cioccolato, morbida ma non dolce, che sai che a me piace quello fondente bello amaro."
"Oh! Va bene, ci metteremo in mezzo anche la crema al cioccolato."
"Secondo me è una bella unione cioccolato e nocciola."
"Sì è vero. Hai ragione, anche secondo me stanno bene insieme."
"Si può anche coprire di cioccolato fondente?"
"Certo, è posssibile e neppure tanto difficile".
"Ok allora. Ricoperta di cioccolato fondente."
"E che forma deve avere quest'anno?"
"Una forma da torta. Magari la puoi decorare..."
"E che tipo di decorazione? Vanno bene dei fiori?"
"Uhm... Sì, dei fiori vanno bene. Dei fiori di cioccolato."
"Non di zucchero?"
"No, ti prego! A me lo zucchero non piace. Fiori di cioccolato..."
"E vada per la torta di nocciole , farcita col cioccolato, coperta di cioccolato e decorata col cioccolato."

Cerchiamo la torta alla nocciola che sia soffice e sappia di nocciola... gira e rigira la troviamo qui. É un po' piccina, ma per l' "inventrice" del convertitorte tutto è possibile.

Quindi facciamo questa Balkani alla nocciola

Ingredienti
(per una tortiera da 26x36 cm; mezza dose va bene per una classica tortiera tonda da 24 cm di diametro)

8 uova
300 g di yogurt alla nocciola (o anche intero bianco)
360 g di zucchero semolato
480 g di farina setacciata
1 bustina di lievito
2,5 dl di olio di arachidi
215 g di nocciole tostate e tritate non troppo finemente

Accendere il forno a 180 °
Separare i tuorli dagli albumi.
Montare gli albumi a neve ferma.
In altra una ciotola mettere i tuorli , lo zucchero, lo yogurt e la farina e mescolare bene . Aggiungere l'olio e amalgamarlo all'impasto. Mettere quindi il lievito, setacciato attraverso un passino, e miscelarlo bene. Incorporare gli albumi montati all'impasto: prima 2 cucchiai - mescolarli bene - poi il resto con movimenti di sollevamento e di taglio.
Aggiungere per ultimo le nocciole.
Cuocere per circa 35- 40 minuti, controllando comunque la cottura con lo stecchino. Il dolce ha un aspetto scuro naturale, quindi controllate, non lasciatevi traviare dall'apparenza.
Lasciar raffreddare prima di togliere il dolce dallo stampo.



Bene la torta è fatta. Ora va farcita con la crema al cioccolato.
Io ho usato questa, con dosi ridotte:

300 g latte
30 g farina
30 g cacao
40 g zucchero
60 g cioccolato fondente


Per la copertura al cioccolato fondente, me la sono cavata veloce veloce. Ho solo fatto fondere 200 g di cioccolato e versato sopra.

Finchè il cioccolato era morbido, ho applicato le decorazioni che avevo fatto con cioccolato plastico. Ci sono molte ricette in giro sul web più o meno simili. Una potrebbe essere questa, oppure quest'altra. Scegliete quella che vi ispira di più.

Con il cioccolato bianco ho preparato quattro calle, una rosa e due foglie piccole
Con il cioccolato al latte, ho preparato due rose, tre grandi foglie e un fiocco.



Ho trovato il cioccolato bianco molto più difficile da lavorare di quello al latte a causa dell'alta percentuale di burro di cacao; era untuoso e scivoloso. Anche il mio amico pasticcere mi ha confermato che i lavori migliori si fanno col fondente. Quindi se siete perfezioniste, non fate come me e fate delle prove, per prendere mano e per capire quale vi da i risultati che vi aggradano di più.
Ho avuto la pessima idea di attaccare le decorazioni di cioccolato bianco con il cioccolato fondente (avevo quello fuso pronto!). Il risultato è che un po' per inesperienza, un po' per imperizia, le ho sporcate e quindi ho dovuto rimediare alla bell'e meglio, trasformando (si fa per dire) le ditate in... sfumature.

La conclusione è che pur non essendo particolarmente brava nelle decorazioni, ci ho provato, facendo qualche pasticcio, ma volendo soddisfarla. Questo è quasi impossibile non raggiungerlo come obiettivo, per lei io sono sempre e comunque brava. Cuore di mamma!
Diciamo che per gusti, consitenze e combinazioni, sono più che soddisfatta. Ancora lacunose e quindi da studiare le decorazioni, ma... provando e sbagliando si impara!

In ogni caso la torta è stata un grande successo sia con mia figlia che tra i ragazzini... E questo è ciò che conta.



4 commenti:

Lo ha detto...

mi piace il tuo vestitino e quel fiore carino li a sinistra questo è più delicato di quello di stamane...che bello ascoltare te e la tua piccola chiacchierare! un bacione

Mary ha detto...

bellissima questa torta mi piace tanto la decorazione , stupenda!

Mirtilla ha detto...

hai davvero creato qualcosa di meraviglioso...quasi un peccato assaggiarla..

Cristina B. ha detto...

@ Lo, grazie... ho solo "tagliato e cucito" un po' :-P; se vuoi ascoltare dal vivo le nostre chiacchiere ti consiglio di munirti di paraorecchi: in tre femmine alla fine pure i timpani vanno sotto stress ;-)!

@ Mary e Mirtilla, grazie. Se la guardo con gli occhi del cuore è sicuramente molto bella. Con uno sguardo più razionale, ha molte pecche, però l'importante era rendere felice mia figlia e in questo ho raggiunto l'obiettivo.
Mirtilla, non solo è stata assaggiata, è stata DIVORATA!