martedì 17 marzo 2009

Scaloppe di salmone al forno con salsa di nocciole e sesamo

"Quando scricchiola il ghiaccio/ ed animali in ansia là sulla banchisa/ guardano i mari disfatti, la deriva di icebergs/ e sussulti di squali trafitti dalla fiocina/s'agitano, si spengono e il salmone/ avido di procreazione e moribondo/nuota a ritroso nei torrenti in piena..." M. Luzi


I miei "venticique lettori" (così mi sento tanto Manzoni http://l.yimg.com/us.yimg.com/i/mesg/emoticons7/71.gif) sanno che io ho una figlia che non ama molto il pesce. Anzi ad essere sincera, ha un odio viscerale ed ancestrale per tutto ciò che nuota. Lei mangerebbe sempre e solo carne...
Straordinariamente accetta nel suo piatto cose non proprio salubri, ma sfiziose, tipo i gamberi e gli anelli di calamaro fritti (chiamala scema! http://l.yimg.com/us.yimg.com/i/mesg/emoticons7/65.gif) ... ma quella è sicuramente un' eccezione eccezionale e un evento molto raro.

Altra eccezione la fa per il salmone.
Indubbiamente è un pesce che di pesce sa poco ed sicuramente per questo che lei lo mangia.
Ed è anche contestato, perchè - se di allevamento - non è che viva in modo... felice, nè che mangi quel che gli pare e piace (a partire dallo sfarinato di esoscheletri di crostacei, per avere il colore della carne).
Vabbè. Ma pìtosto che gnente mejo anca pìtosto, diceva mia nonna.
E così - anche per fare arrivare il messaggio che il pesce è buono, fa bene e va mangiato - ogni tanto il salmone compare sulla nostra tavola. Generalmente al forno.

Per variare sul tema del semplice ttrancio o scaloppina nature - che è buona, ma monotona -, ho trovato questa salsa, che si accompagna bene al sapore del salmone ed è gradita anche dalla carnivora.

Anche per ospiti che non vogliono carne, ma che sono difficili col pesce - mi sa che mi sto specializzando nell'incrociare tutti gli schifiltosi della città - oppure se si ha fretta e si vuole fare bella figura, si presta bene.


Ingredienti
per 4 persone

4 scaloppe di salmone
20 g di nocciole sgusciate
1 cucchiaio di sesamo
2 cucchiai di olio extavergine di oliva
sale grosso, sale fino, pepe
1 cucchiaino di aceto balsamico
30 g acqua fredda


Procedimento

Mettere il salmone in forno su una teglia antiaderente, appoggiato dalla parte della pelle, condirlo con un pizzichino di sale grosso e cuocere per una ventina di minuti, o anche meno, a 180°.
Nel frattempo tostare il sesamo in una padella e frullarlo con le nocciole, un pizzico di sale fino e l'olio fino ad ottenere una salsina ben emulsionata. Aggiungere l'acqua fredda, pepe e un cucchiaino di aceto balsamico.

Ottimo da servire con verdure al forno o grigliate.


Qui trovate la versione stampabile della ricetta.

7 commenti:

Mirtilla ha detto...

ma che meraviglia!!!
non solo buonissimo,ma anche bellissimo da vedere!!
complimenti ;)

Giò ha detto...

la salsina è sfiziosissima, la provo subito stasera, magari sul pane! io ho il marito che non mangia pesce,ma proprio niente, solo il tonno in scatola..che devo fare?

Lo ha detto...

bhe io la salsa la farei anche per condire qualche polpettina vegetariana buona buona....

Cristina B. ha detto...

@ Mirtilla, grazie. in fondo è una cosa molto semplice, ma basta poco perchè la semplicità diventi anche bellezza, no?

@ Giò, o lo rieduchi o lasci perdere. Se segui la prima opzione prova con pesci che san poco di pesce: il salmone, la trota, il tonno (qui nel blog c'è una ricetta di tonno alle erbe, che anche la mia carnivora mangia... potresti provare con quella). Poi introduci in modo omeopatico il resto.
Mia mamma però è stata irremovibile: pur essendo figlia di una veneziana, l'unico pesce che ha mai mangiato è il tonno e il pessetto fritto.

@ Lo, mmmm anche secondo me ci sta bene, perchè è proprio sfiziosa. Potrebbe essere un'idea anche per Giò. Baciottoli

Saretta ha detto...

Ventisei lettori ora!
Complimenti per questa squisita ricetta e per la pazienza da Giobbe che hai!!!!
Buona giornata
saretta

Andras ha detto...

Ciao Cristina, ho letto l'appello che hai fatto nel sito di Fiordisale http://www.fiordisale.it/segnalazioni/
Il programmino lo avevo già visto pubblicato su un forum e ne sono in possesso. Ho fatto mente locale e sono andata alla ricerca:
http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=24187
adesso, però, devi vedere tu se ti senti parte lesa, poiché è privo dei dati dell'autrice.
Giacché ci siamo, sarebbe possibile avere quello aggiornato? ahahahahah!!!
Complimenti per le tue scaloppe di salmone. Ti ho aggiunta ai miei preferiti.
Un abbraccione!!! Silvy

Cristina B. ha detto...

@ Saretta, benvenuta nel mio modesto blog e grazie per i complimenti; pazienza di Giobbe... mmm... in realtà devo spesso contare fino a dieci e poi ancora fino a dieci e poi ancora fino a dieci, quando mi dicono "questo non mi va", soprattutto quando quello che va a una è totalmente inconciliabile con quello che va all'altra...

@ Silvy,benvenuta anche a te, grazie della visita e dell'inserzione nel tuo blogroll. So che su cookaround gira quella versione "corrotta" (e lo è di sicuro perchè la versione pressochè definitiva è del 2004, mentre quella è del 2006), so che su quel forum dire che una cosa è copiata è come dirlo al muro del pianto a Gerusalemme - cioè perfettamente inutile. Per fortuna qualcuno un giorno in un altro post disse che quel "programmino" è mio (http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=37150) e che c'era pure la © accanto al mio nome - evidentemente era stato trovato il modo di rimuoverla). Se vuoi l'ultima versione lo trovi anche in questo blog, scorrendo la barra laterale, "convertitorte"; e per ogni dubbio o perplessità nell'utilizzo chiedi pure.