lunedì 30 marzo 2009

Sformatino di cipolle di Tropea con brunoise di verdure al forno

"La cipolla, d’accordo:/ il più bel ventre del mondo./ A propria lode di aureole/ da sé si avvolge in tondo./ In noi - grasso, nervi, vene,/ muchi e secrezioni./ E a noi resta negata/ l’idiozia della perfezione." W. Szymborska



Finirà di piovere, spero. Dicono che ci voglia ancora un po': " se no piove su le Palme, piove su i ovi"...

Verrà la primavera... che io son un po' stanca di questo interminabile, umido, precipitoso (nel senso pieno di precipitazioni) inverno. Verrà, che io la desidero tanto?
Verranno i suoi cieli di un pallido azzurro e voli di rondini. Verranno fiori di melo sui rami e fragranze di viole nell'aria. Verranno i giochi in giardino senza afa e la speranza di una piacevole estate...

Intanto la sogno e la assaporo con una ricetta che della primavera ha il tepore, il colore, la dolcezza... Un piatto fatto con gli ortaggi di primavera... Un piatto che nobilita la povera, bistrattata - però quasi solo da quelli che capiscono poco di cucina - cipolla (anche se la cipolla di Tropea è la regina delle cipolle), che invece ha tanti pregi e tanta bontà.

Questo antipasto (ma può diventare - aumentando appena un po' le dosi - un secondo coccoloso per chi è a dieta) mantiene tutta la dolcezza e la bontà di questo ortaggio. Risulta delicato e piacevole all'assaggio, facendo convinti anche i più scettici. Ovviamente la "buonissima rossa" fa la sua parte nel renderlo speciale e elegante, ma credo che anche con cipolle più semplici e meno blasonate potrebbe riuscire ugualmente piacevole. a brunoise di verdure che fanno da corona di accompagnamento, risultano una piacevole variazione di colore, sapore e consistenza a questo tortino dal core rosa pallido di un'alba di primavera.



Ingredienti
per 6 persone


per lo sformatino
400 g di cipolle di Tropea
3 albumi
25 g di burro
25 g di farina
2 dl di latte
sale e pepe

per la brunoise di verdure
due zucchine
due grosse falde di peperone rosso e giallo
olio, sale, pepe
prezzemolo tritato


Procedimento

Ridurre il verde di zucchina e le due falde di peperone in brunoise e infornarle condite con olio sale e pepe per 20 minuti circa a 200° o in microonde per 2-3 minuti alla massima potenza.

Nel frattempo sbucciare le cipolle, tagliarle a quarti e cuocerle a vapore per 20 minuti.
Preparare con il burro, la farina e il latte una besciamella. Aggiungervi le cipolle ridotte in purea, aggiustare di sale e pepe e cuocere ancora per un paio di minuti.
Aggiungere gli albumi montati a neve con un pizzico di sale.
Versare negli stampini unti con olio.
Infornare in una teglia bagnomaria a 200° per 40'.
Sfornare e servire nei piatti, circondati dalla brunoise di verdure, con un filo d'olio e una spolverata di prezzemolo tritato.


La versione stampabile della ricetta.

9 commenti:

Giò ha detto...

buono....io amo le cipolle in tutti i modi! ma come cuocio le verdurine..essendo l'unico essere umano sulla terra a non possedere il microonde(e mai lo comprerò)?

Saretta ha detto...

Favoloso!Mi sa che lo farò con asparagi visto che le cipolle nn le digerisco!
Bacione

Cristina B. ha detto...

@ Giò, già te lo dissi: c'è pure scritto, col forno normale finche son cotte (una ventina di minuti ma anche meno)

@ Saretta, cotte a lungo le cipolle diventano digeribili e la Tropea è leggera anche da cruda... provare per credere. Comunque anche con gli asparagi dovrebbe venire un signor sformatino.

LaGolosastra ha detto...

ohi, mi hai QUASI convinta, anche se ripiegherei sui porri perché li preferisco (a questo proposito devo postare una ricettina sfiziosissima ma per ora come sai non posso... aspetta pazientemente)... nel frattempo puoi per favore spiegare ad una troglodita dei fornelli cos'è una brunoise?

denghiù!

Cristina B. ha detto...

Sì sì anche col cipollotto ce la vedo, anche se la Tropea è più delicata ;-).
La brunoise, signora troglodita, è un modo per definire le verdure tagliate in dadolini di mezzo centimetro circa (guarda qui per i vari tagli: http://www.chefsimon.com/tailles_legumes.htm)

Mirtilla ha detto...

ma che originalita'di piatto!!!
complimenti,sara'anche gustosissimo ;)

Cristina B. ha detto...

Mirtilla, a me è sempre piaciuto molto, perchè delicato, ma saporito. E sempre è piaciuto anche alle persone a cui l'ho proposto, anche se erano un po' schifiltosette...

Lo ha detto...

considerando che adoro la cipolla di tropea...vuol dire che ne capisco di cucina?????? eh? sarebbe meraviglioso....comunque verrà...per ora si è strazionato qui...eheheh

Cristina B. ha detto...

Io l'ho sempre detto che la Gallina Lo ne capisce di cucina... in modo gallinesco, s'intende, ma pur sempre autorevole nel suo ambito :-P