mercoledì 13 maggio 2009

Girandole con la mozzarella

"Gira volta gira volta volta gira vola/ Volta gira gira volta gira volta vola/ Zucchero limone e neve/ Presa sopra i tetti di tanti anni fa/ Notte dopo notte mamma ancora canterà/ Il giorno che sei nata tu/ Per me nacque un amore/ Mille e mille stelle/ Si cambiaron di colore." Il terzo fuochista - Tosca



Che cosa mangiano una principessa guerriera ed i suoi fidi alleati, che si ristorano in un boschetto dopo una lunga battaglia?
Certo ci vuole qualcosa che ridoni loro la forza dopo la lotta contro il terribile titano Tabellinadell'Otto. Ed un cibo che ristori dopo lo scontro con il Mostruoso Tiranno delle Doppie e il suo crudele sodale l'Orco degli .Accenti.
Ci vuole qualche che rinfranchi e ritempri i nostri prodi, che dia loro energia e prontezza per affrontare la Sfida dei Pattini in linea o il Certame del Nascondino.

Direi che il cibo migliore oltre ai cornetti al forno farciti di Ricciocorno Argentato (che perfortuna ricrescono immantinente appena asportarti)
sono i Vortici energetici portati nel mondo della rete da madama Stefania D.E. e ben presto diffusi per la loro stupefacente bontà.

E come disse messer Vittorio, fido cavaliere della principessa, addentando un cornetto e stringendo ben saldo un vortice: "Certo che tua mamma se la cava bene in cucina!"


Ingredienti

250 g di farina ricca di glutine
100 g di latte - oppure il liquido di conserva della mozzarella stessa, che dà maggior leggerezza e minor grassezza (in questo caso diminuire il sale)
10 g lievito di birra
5 g di zucchero
100 g di mozzarella

25 g di burro
5 g di sale

50 g circa di pomodoro concentrato
origano secco
parmigiano o grana grattugiato q.b.



Procedimento

Tagliare la mozzarella a temperatura ambiente a piccoli pezzetti, con il coltello o con il robot.
Setacciare la farina, disfate il lievito in una piccola quantità di latte appena tiepido e impastare i rimanenti ingredienti, sempre a temperatura ambiente, aggiungendo man mano il latte restante (potrebbe essere necessario meno liquido, in base all'acquosità della mozzarella) fino alla giusta consistenza dell'impasto (che deve essere quello della comune pasta da pizza). Lavorare bene il composto, raccogliere a palla e metterla in una ciotola unta d’olio.

Se si usa la macchina del pane come impastatrice, mettere gli ingredienti nell'ordine indicato dal costruttore, con metà del liquido, e aggiungerlo man mano all'impasto fino a consistenza adeguata.

Coprire con la pellicola e far lievitare per 20-30 minuti.
Manovrando con delicatezza, per non attivare l'elasticità del glutine, togliere la pasta ciotola e stenderla col mattarello ad uno spessore di circa 2,5 mm.
Spalmare col pomodoro, spolverare con parmigiano e origano. Arrotolare il più stretto possibile formando un salame.

Mettere in frigo per una decina di minuti, avvolto nella pellicola, in modo da far indurire un po’ il rotolo, quindi tagliarlo in tronchetti di 1,5 cm di spessore. Disporli su carta forno e far lievitare per circa 60 minuti.


Infornare a 230° per circa 5 minuti.

Si prestano bene a essere preparate in anticipo, poichè anche fredde, mantengono il sapore del formaggio, senza perdere fragranza e freschezza.


Versione stampabile della ricetta.


11 commenti:

Mirtilla ha detto...

davvero un antipasto gustoso ed interessante ;)

Saretta ha detto...

Mamma mia che leccornia cristina!
Applausi!

Tania ha detto...

Hanno un aspetto mooolto invitante!:-P

ilcucchiaiodoro ha detto...

Adoro questo tipo di stuzzichini

Giò ha detto...

buonissimi questi stuzzichini harrypottiani....come al solito copio e incollo!ormai ho una vera adorazione per i tuoi lievitati salati!

Lo ha detto...

siiiiiiii buoni...avevo fatto qualcosa di simile per la festa della gnoma...e vedo che gnomi e principesse guerriere se ne intendono di bontà!un bacione

Cristina B. ha detto...

@ Mirtilla, si presta a tutte le occasioni, dall'antipasto allo stuzzichino, e col vantaggio che si possono reparar ewanche in anticipo...

@ Saretta, grazie me li prendo tutti :-D

@ Tania e Donatella del cucchiaio d'oro, benvenute e grazie

@ Giò, e pensare che io non sono una fan sfegatata e irrefrenabile dei lievitati; però quelli che faccio mi piace che siano buoni ;-)

@ Lo, eccerto gnome e principesse guerriere appartengono allo stesso mondo, quindi parlano la stessa lingua e nel loro mondo son personaggi importanti le fantesche che sfornano, sfornao, sfornano...

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ciao Cristina grazie all'ennesimo furto di foto e ricette da te segnalatomi ho scoperto un gran bel blog!!! il tuo :-) Buona giornata Laura

miciapallina ha detto...

Non so se è più bella la ricetta in se o il racconto che ne fai.... io li prendo tutti e due in blocco!
Sei deliziosa!
nasi nasi

Cristina B. ha detto...

@ Laura, almeno è stato un furto...favorevole. Benvenuta in questo blogghino piccino picciò.

@ miciapallina, è meglio la ricetta (soddisfa più sensi :-P), ma grazie comunque :-)

camelia ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com