giovedì 8 ottobre 2009

Melanzane al forno con pomodori in marinata aromatica

"Sole d'autunno inatteso,/che splendi come in un di là,/con tenera perdizione/e vagabonda felicità,/tu ci trovi fiaccati,/vòlti al peggio e la morte nell'anima./Ecco perché ci piaci,/vago sole superstite/che non sai dirci addio,/tornando ogni mattina/come un nuovo miracolo,/tanto più bello quanto più t'inoltri/e sei lì per spirare./E di queste incredibili giornate/vai componendo la tua stagione/ch'è tutta una dolcissima agonia." Ottobre -V. Cardarelli




Eccomi...
Lo so che l'ho tirata lunga, ma innanzitutto qui l'estate è molto lunga, dura fino a ridosso della scuola.
E poi, abbiate pietà di me. Per me i mesi estivi non sono spaparanzarsi senza far nulla o quasi.
Al mare, si scarrozzare due volte al giorno, avanti e indrè, le puzzole in spiaggia - che mica è quella difronte a ca, ma quella un chilometro e mezzo più in là. Pensare a soddisfare gli appetiti delle due spitinfie, che oltre ad essere difficili di per sé, sono coadiuvati nella complicazione da un'isola in cui mica trovi tutto. Pulire la casa, che non è una praticissima e svelta casa di mare, ma un appartamento contorto (la cucina è a U 2x3 con la colonna in mezzo due porte e una finestra! tanto per dare un'idea) arredato con mobili antichi. E quindi...
In montagna ero "di turno", perchè la colf della suocera se n'è andata a curare (poveretto) il padre. Perciò eravamo in sei con solo una donna e due mezze a pensare alla gestione caslainga. Gli spitinfi in più erano aumentati passando da due a quattro e arrangiare il pranzo con la cena, conciliando le mie - credo - buone abitudini alimentari, con le discutibili - almeno per me - altrui, non è stato semplice.
Me lo concedete dunque questo riposo settembrino?

In più s'è messa la mia cervicale, associata a un gomito del tennista (anche se non gioco a tennis), a rompere. Ci aggiungo anche la spitinfia maggiore che torna a casa a pranzo ora che è salita alla scuola secondaria di primo grado e che non mi consente grandi voli cuoinari...
Mi sono presa una pausa.

Però ho scovato alcune ricettine con foto che avevo accumulato, da brava formichina previdente, e per un po' - poco però - vivrò dei miei depositi.

Ecco la prima.
Le melanzane ci sono ancora i pomodori pure, nessuno vieta, visto la relativa mitezza del clima di farla ancora.




Ingredienti
per 4 persone

4 melanzane medio-grandi
200 g pomodori maturi o pomodorini ciliegino o datterini
4 cucchiai o più - a piacere - di basilico, menta, maggiorana, prezzemolo tritati
1 pizzico di origano
1 o 2 cucchiai di aceto balsamico a seconda dei gusti
olio e.v.o.
sale e pepe q.b.

Procedimento
Lavare le melanzane, asciugarle, privarle del picciolo, e dividerle in cubi di circa 2-3 cm di lato; credete, meglio non farli più più piccoli: con la cottura si riducono molto (lo si vede dalle foto) e ci si ritroverebbe con cubetti mignon
Disporle in una placca da forno coperta di carta forno, condirle con sale, pepe, un pizzico d'origano e irrorarle con un filo d'olio.
Cuocerle in forno a 180° per 30' circa o finchè son morbide e appena scurite.
Intanto lavare i pomodori (o i pomodorini), tagliarli, svuotarli dei semi (se usate pomodorini e mangiate subito quest'operazione può essere evitata) e ridurli in concassé.
Raccoglierli in una ciotola e condirli col trito aromatico, l'aceto balsamico, un filo d'olio, sale e pepe.

Quando le melanzane saranno cotte, sfornarle, trasferirle nel piatto da portata, e condirle con la marinata di pomodoro. Lasciarle marinare per circa 2 ore prima di servirle a temperatura ambiente.

6 commenti:

Lo ha detto...

aleooooooooooooooooaleoooooooooooo..
finalemnte qui...e certo che non lo vieta nessuno...i pomodori stanno maturando ancora persino nell'orto bonsai e le ultime melanzane con la sciarpetta si trovano! mi dispiace soprattutto per la tua cervicale e il grande lavoro che avevi...alle spitinfie facciamo prrr!
un bacio tesoro e bentornata!

Giò ha detto...

che bello ritrovarti!!! insomma queste puzzole ti fanno proprio ammattire!!pomodori buoni dell'orto del babbo ce ne sono ancora, si può fare , sì sì!

Saretta ha detto...

Bentornata!Prenditi il tuo tempo che noi siam qui buone buone §;)
Buono sto contorno..
bacio

LaGolosastra ha detto...

anche qui il caldino favorisce uno "strascico" di cucina estiva!

bentornata, ci voleva un piattino così!

Marcela ha detto...

Brava, bravissima! Non solo per il piatto preparato e le foto presentate. Ma la poesia scelta è davvero perfetta per l'occasione. :)
Ti mando un abbraccio, lieve attendendo alla cervicale...
A presto,
Marcela

Cristina B. ha detto...

grazie a tutte! smack! :-*