venerdì 19 giugno 2009

Evabbè... mi tocca anche quest'anno!


VACANZE PER TUTTI

Filastrocca vola e va
del bambino rimasto in città.
Chi va al mare ha vita serena
e fa castelli con la rena,
chi va ai monti fa le scalate
e prende la doccia delle cascate..
E chi quattrini non ne ha?
Solo resta in città:
si sdraia al sole sul marciapiede,
se non c’è un vigile che lo vede,
e i suoi battelli sottomarini
fanno vela nei tombini.
Quando divento Presidente
faccio un decreto a tutta la gente:
- Ordinanza numero uno:
in città non resta nessuno;
ordinanza che viene poi,
tutti al mare, paghiamo noi;
inoltre le Alpi e gli Appennini
sono donati a tutti i bambini.
Chi non rispetta il decreto
va in prigione difilato.

(G. Rodari)

Anche quest'anno è giunto il momento della chiusura estiva del blog.
"Bella roba! È una vita che non scrivi!"
Vero. Ma col bel tempo viene il giardino dove la "banda del cortile" si gode i giorni in cui sono ancora tutti a casa prima delle partenze. E dove le mamme ciàcolano, sferruzzano, uncinettano, confrontano...
Tempo per la pacata quiete dei giorni freddi non c'è più.
Si fa le mamme a tempo pieno.

E ora mi tocca l'allontanamento lungo dal mio nido, che io a dire il vero lascio mica tanto volentieri. Oltretutto mi tocca arrabattare pranzo e cena in cucine di misura improbabile e geometria indefinita e - soprattutto - pochissimo atrezzate. Sai che gioia, per me...

Vabbè! Ci sentiamo quando torno...
Se ho dimenticato di rispondere a qualcuno in qualche post, perdonatemi: le buone intenzioni c'erano tutte ma sono svanite al sole del giardino....

Ci risentiamo a settembre. Riposatevi e divertitevi tutti. Anche per me.