domenica 31 ottobre 2010

Quiche Cristina

"Une ivresse belle m'engage/ Sans craindre même son tangage/ De porter debout ce salut/ Solitude, récif, étoile/ A n'importe ce qui valut/ Le blanc souci de notre toile." S. Mallarmé


Quiche cristina (con l'accento sulla A, naturalmente) la mia libera, liberissima interpretazione di quella lorraine (o vosgienne?), con un sapore e una consistenza molto vicino all'originale. Non è proprio leggerissima, ma un po' meno tosta dell'originale.


Quiche Cristina

Ingredienti

per la base
pasta brisée fatta con questa ricetta o con una a vostro piacere

per il ripieno

100 g di ricotta, meglio se di bufala
200 g di panna di soia (attenzione! alcune sono idrogenate: evitatele)
150 g di prosciutto cotto di Praga tagliato spesso
100 g di grana o pecorino grattugiato
4 uova
sale e pepe q.b.



Preparare la pasta brisée secondo le indicazioni o secondo le vostre abitudine. Una volta lasciata riposare in frigo stenderla in una sfoglia alta circa 3 mm e foderare uno stampo da crostate rivestito di carta forno.
Preriscaldare il forno (meglio se ventilato) a 200°. Bucherellare il fondo della pasta con la forchetta.
Tagliare a listarelle o a dadini il prosciutto cotto di Praga e distribuirlo sul fondo della pasta brisée.
In una ciotola sbattere le uova con un po' di pepe. Aggiungervi, sempre sbattendo, l panna di soia il formaggio grattugiato e la ricotta. Regolare di sale, se serve.
Versare il composto nel guscio di pasta.
Infornare e cuocere per circa 25 minuti o fino a che la superficie è leggermente brunita.
Sfornare, far intiepidire e portare in tavola.


Per una versione stampabile della ricetta basta un clic.

lunedì 25 ottobre 2010

Torta di patate e radicchio con scamorza affumicata

"Tra sedani e zucchine, la patata è regina;/per logica e per sua naturale inclinazione, / assorbe molle/ lo sgomento dell'incontro" Cristina Leti


Ingredienti

per 6 persone

500 g di patate
2 o 3 (a seconda della grandezza e del tipo di radicchio) cespi di radicchio rosso
2 uova
2 cucchiai di scamorza affumicata grattugiata
olio e.v.o.
sale e pepe q.b.


Procedimento

Cuocere leggermente al dente le patate a vapore per circa una trentina di minuti o 15 minuti se si usa la pentola a pressione.
Sbucciarle ancora calde e poi lasciarle raffreddare; tagliarle quindi a fette di circa 1 cm.
Pulire il radicchio e tagliarlo in una chiffonade grossolana, sgranandolo bene. Farlo appassire velocemente in una padella con un cucchiaio di olio, salare e pepare e unirvi le patate. Spegnere subito il fuoco.
In una terrina capiente sbattere le uova con un pizzico di sale, quindi aggiungervi le verdure e mescolare con delicatezza fino a che sia tutte le verdure siano rivestite dalle uova.
In una tortiera di 24 cm di diametro, unta o rivestita di carta forno, versare il composto e spolverizzare la superficie con la scamorza grattugiata.
Infornare in forno già caldo e cuocere a 180 ° per 30 minuti circa.
Servire tiepida, con ancora una leggerissima grattugiata di scamorza.



Per stamparsi la ricetta, cliccare qui.