lunedì 25 ottobre 2010

Torta di patate e radicchio con scamorza affumicata

"Tra sedani e zucchine, la patata è regina;/per logica e per sua naturale inclinazione, / assorbe molle/ lo sgomento dell'incontro" Cristina Leti


Mio marito l'ha rifatto, anche se glielo avevo praticamente proibito. Ha ricostituito la "solita" compagnia a tavola, quella del "questo non posso" e "quello non lo mangio". Quella per cui mi danno a cercare non solo le ricette, ma le giuste combinazioni.
Però non potevo arrabbiarmi troppo. Era la cena del suo compleanno e mica potevo proibirgli di invitare i suoi amici di sempre...

Però gliel'ho detto, per lo meno alle mogli: "Con questa cena credo di aver quasi esaurito le idee possibili". La risposta è stata: "Che importa? La prossima volta fa quello che ti pare". Mica me lo potevano dire prima?
Comunque una brava padrona di casa non può proporre cose che qualcuno non mangia, soprattutto se sa che non può o che proprio non gli piacciono. Così so già che di cene ce ne saranno ancora e ancora e che ancora mi dannerò.
Ma riuscirò a trovare le combinazioni, oh sì che le troverò...

Cominciamo dall'antipasto (che è stato anche contorno per chi non mangia l'insalata... ). Semplice, leggero, molto gustoso. Mi ha colpito subito e quindi è stato immantinente assegnato al menu.




Ingredienti

per 6 persone
500 g di patate
2 o 3 (a seconda della grandezza e del tipo di radicchio) cespi di radicchio rosso
2 uova
2 cucchiai di scamorza affumicata grattugiata
olio e.v.o.
sale e pepe q.b.


Procedimento

Cuocere leggermente al dente le patate a vapore per circa una trentina di minuti o 15 minuti se si usa la pentola a pressione.
Sbucciarle ancora calde e poi lasciarle raffreddare; tagliarle quindi a fette di circa 1 cm.
Pulire il radicchio e tagliarlo in una chiffonade grossolana, sgranandolo bene. Farlo appassire velocemente in una padella con un cucchiaio di olio, salare e pepare e unirvi le patate. Spegnere subito il fuoco.
In una terrina capiente sbattere le uova con un pizzico di sale, quindi aggiungervi le verdure e mescolare con delicatezza fino a che sia tutte le verdure siano rivestite dalle uova.
In una tortiera di 24 cm di diametro, unta o rivestita di carta forno, versare il composto e spolverizzare la superficie con la scamorza grattugiata.
Infornare in forno già caldo e cuocere a 180 ° per 30 minuti circa.
Servire tiepida, con ancora una leggerissima grattugiata di scamorza.



Per stamparsi la ricetta, cliccare qui.

1 commento:

Lo ha detto...

bhe io ho sempre ammirato la tua capacità a scervellarti...sei geniale in queste combinazioni e questo tortino gustoso ne è la prova!! Complimenti! Bacio