sabato 12 marzo 2011

Tanto per variar... torta sorprendente all'arancia

"A somiglianza tua,/ a tua immagine,/ arancia,/ si fece il mondo:/ rotondo il sole,/ circondato per spaccarsi di fuoco" P. Neruda - Ode all'arancia


Mi sono accorta che ho un bel po' di roba in archivio da pubblicare e qualcosa è pure molto vecchio (per fortuna va bene sempre....)!
Ma devo mettermi a elaborare con calma, quindi abbiate pazienza.

Altra cosa strana è che ho un sacco di dolci: io ne faccio pochi, perchè già io rotondeggio notevolmente di mio, se mi metto pure a sciorinare dolci ogni tre per due devono rinforzare il pavimento. E poi vorrei evitare il lievitare del resto della famiglia (per due mi sa che è difficile, ma la figlia maggiore ha preso un po' da me, meglio educarla bene sotto questo profilo).

Comunque oggi vi propongo una variazione sul tema, una ricetta già fatta ma un po' cambiata, per ottenere un risultato un po' diverso.

Ho rifatto questa torta, farcendola e decorandola con un altro sapore che a detta dei più è un connubio eccezionale: arancia, che si sposa col cioccolato.

L'impasto della torta è lo stesso, solo che - come mi ero ripromessa - ho diviso l'impasto in due tortiere (da 22 però, che la volevo un filino più alta). La cosa è risultata positiva, visto che l'impasto è morbido e non facile da tagliare orizzontalmente.

Non è stato necessario bagnare le due parti, perchè la torta è umidina di suo. Questo non toglie che si possa, volendo, bagnarla con cointreau o, se è per bambini, con uno sciroppo al succo d'arancia, però non è fondamentale.

Al posto della ganache al centro, ho fatto una crema all'arancia utilizzando succo e - non arricciate il naso, non cadete per terra, non svenite... - il preparato per crema pasticcera (ho quindi sostituito il succo in quantità un po' più ridotta , al latte) Non è una cosa strana, è solo zucchero e amido modificato che gelifica a freddo se aggiunto di liquidi. É colorato con curcuma - giallo - quindi non contrasta col succo d'arancia. Questo mi ha permesso di avere il sapore del succo "crudo" e non alterato da una cottura. Ci ho aggiunto un paio di cucchiai di panna montata, tanto per dare sofficità e ariosità alla crema.

Ho ricoperto la torta con una ganache fatta con 100 g di cioccolato fondente e 50 g di panna montata, quindi un po' più sostenuta della norma.

Infine ho decorato con fette di arancia non trattata caramellate (messe in padella con un paio di cucchiai di zucchero di canna, finché lo zucchero stesso non si è caramellato e le fette son diventate lucide.

La foto della fetta non ce l'ho. La torta l'ho regalata alla mia vicina per il suo compleanno, mica potevo affettarla per pseudo-motivi artistici!

Questa non è una ricetta vera e propria, ma piuttosto un'idea, una rielaborazione personale da cui prendere spunti. Ve la lascio così....



Print

Nessun commento: