venerdì 23 settembre 2011

Un piccolo inganno: cake salato con pomodori secchi, olive nere e scamorza.

"È così vivo settembre in questa terra/ di pianura, i prati sono verdi/ come nelle valli del sud a primavera." S. Qausimodo - Ora che sale il giorno

 


Parafrasando la canzoncina di vecchio cartone animato: sembra un dolce ma non è serve a darti l'allegria!
In effetti la forma e anche l'aspetto, se non si presta molta attenzione, ricorda quello di un plum cake farcito con - che so?- cioccolata e frutta secca.

 Non vi pare?

Invece si tratta di una torta (e in questo senso il nome è appropriato) salata, ottima da servire come  stuzzichino all'aperitivo, antipasto rustico, cena rapida e/o informale, e - perchè no? - merenda sfiziosa. 
Alle mostro-puzzole piace. 

Ed è piaciuto anche alla festa (gran galà con ballo?) di fine anno a scuola.

Pratico, comodo, veloce. É decisamente una soluzione per molte occasioni.


E ora scappo ho un megapasticcio e una torta da preparare per la cena di condominio domani sera.
L'uno è "strandard" e l'altra  già sul blog, quindi non saranno pubblicati (hi hi hi!).





Ingredienti
300 g farina auto-lievitante
200 ml latte
3 uova
50 ml olio EVO (oppure, se è buono, l'olio dei pomodori secchi)
50 g di formaggio stagionato grattugiato
150 g scamorza
20-25 olive nere
10-12 pomodori secchi sottolio
sale q.b. 


Procedimento
Mescolare le uova con il latte e l'olio.
Aggiungere la farina, il formaggio grattugiato e il sale (con parsimonia perché il formaggio già conferisce sapore).
Aggiungere i pomodori secchi e le olive tagliati a pezzettini, e la scamorza tagliata a cubetti

Imburrare e cospargere di pangrattato uno stampo da plum cake grande (il mio misura circa 30x12 cm nei punti più larghi), e versarvi il composto.
Infornare subito in forno preriscaldato a 200°. Dopo 10 minuti di cottura, abbassare la temperatura a 180 gradi.

Cuocere per circa 40 minuti in tutto, verificando con la prova stecchino.


Servire tiepido o a temperatura ambiente.


Per la stampa o il pdf... 

Nessun commento: