martedì 24 aprile 2012

Con dolcezza e forza: pasta coi cipollotti

"Generosa/ sciogli/ il tuo globo di freschezza/ nella consumazione/ bruciante nella pentola,/ e la balza di cristallo/ al calore acceso dell’ olio/ si trasforma in arricciata piuma d’oro." Ode alla cipolla - P. Neruda



Ingredienti
per 4 persone

300 g di pasta corta tipo caserecce
4 o 5 cipollotti freschi
200 g di pomodori datterini
2 cucchiai di olio e.v.o.
un rametto di timo
sale e pepe (o se si preferisce, peperoncino) q.b.
grana padano stagionato grattugiato

Procedimento
Cuocere la pasta, tenendola un po' indietro di cottura.

Pulire e affettare i cipollotti ad anelli, tagliando anche una po' della parte verde.
In una padella scaldare l'olio con il rametto di timo* e unirvi i cipollotti. Salarli e peparli. Cuocerli a fuoco dolce per circa una decina di minuti, bagnando con un po' d'acqua di cottura della pasta,se necessario. Togliere il rametto di timo.

Nel frattempo tagliare a dadini i pomodori datterini e aggiungerli ai cipollotti, aggiustando eventualmente di sale. Cuocere ancora per qualche minuto.
Scolare la pasta - trattenere un po' di acqua di cottura - e versarla nella padella con le verdure. Saltare a fuoco medio, il tempo necessario per portare a cottura la pasta, aggiungendovi il parmigiano secondo le vostre abitudini e l'acqua di cottura necessaria. per completare la cottura e amalgamare bene il tutto.

Servire ben calda.


* il rametto di timo lo potete anche mettere quando saltate la pasta, sfogliandolo; io lo metto nell'olio affinché il profumo e l'aroma vengano assorbiti e non alla fine, perché qui qualcuno non ama "intrusi" sulla pasta....

3 commenti:

Lo ha detto...

questo "scavo" mi piace assai :)

bruna ha detto...

Saporita questa pasta!!Grazie!

Chiara ha detto...

la pasta col cipollotto è sempre buona, ma tanto tanto tanto!!