lunedì 9 aprile 2012

A dispetto dei virus... mousse di pere su biscuit al cacao e cereali

"C’era una volta una bella bambina/ che mangiò una pallina/ ma in realtà era una pralina/ una vera e propria cioccolatina.
In un vassoio c’erano tante barrette/ in tutto erano sette/ e proprio lì c’era un grosso ometto/ che le mangiò insieme a un ovetto." Il cioccolato della pace - R. Orilio
 


Sto facendo un lavoro di recupero foto e ricette lasciate indietro... Ché son pigra, ma lavoro e fotografo, solo che poi mi dimentico di metterle qui. 
Anche perchè magari ho poco da dire e fare un diario - qual è un blog, questo blog almeno - senza pensieri,
mi sembrerebbe un po' mostrarsi per mostrarsi e mettere ricette tra una marea di altre.

Comunque sia, il ripescaggio trova materiale e quindi lo pubblico, che vi piaccia o no...
 

E se sono un po' sustosa, come si dice da queste parti, portate pazienza. Sono stata contagiata da un virus dispettoso (il virus esiste davvero e mi ha colpita davvero... il risultato è dispettoso per me e per chi mi sopporta) e tra gli effetti collaterali c'è un certo nervosismo. Va già meglio; ma con noi donne, che umorali lo siamo standard e con un virus che aumenta il fattore non vi dico, non si sa mai.

Vi do la ricetta. La torta l'ho fatta per il mio compleanno, quindi più di sei mesi fa, ma va bene in ogni stagione...


Mousse di pere su biscuit al cacao e cereali

Ingredienti
base
2 uova
70 zucchero
20 g cacao amaro
100 -150g di cereali soffiati (riso o palline di mais) al cacao

mousse
3 pere mature
150 g zucchero (meglio se tipo "zefiro")
succo di mezzo limone
5 fogli di colla di pesce
250 g di panna fresca

decorazione
1 pera
succo di mezzo limone
2 cucchiai di zucchero
cereali soffiati al cacao




Procedimento

Montare gli albumi a neve. Montare i tuorli con lo zucchero.
Aggiungervi il cacao e infine gli albumi.
Unire i cereali e amalgamare il tutto.
Versare in una tortiera a cerniera rivestita di carta forno da 24 cm di diametro. Infornare in forno già caldo a 160° per 30' circa.
Sfornare e lasciare raffreddare.

Frullare la polpa delle pere con lo zucchero e il succo di limone.
Sciogliere i fogli di colla di pesce, ammollati in acqua fredda e strizzati, in un pentolino a fuoco bassissimo, aggiungere un po’ del frullato di pere, amalgamare e versare questo composto nel frullato, mescolando bene.
Montare la panna e amalgamarla al frullato.
Versare sopra la base fredda.

Mettere in frigo (nella parte più fredda possibile) a solidificare.

Sbucciare la pera e tagliarla in spicchi.
Sul fuoco in una padella, fare una specie di caramello con lo zucchero e il limone.
Immergervi gli spicchi di pera e cuocere per qualche minuto, fino che si sono leggermente ammorbiditi, ma non hanno perso la consistenza.

Sulla torta solidificata disporre a raggiera gli spicchi di pera e bordarla coi cereali al cacao.



Per stampare, sapete dove cliccare...

4 commenti:

Les Pois ha detto...

bellissimo ed utilissimo blog! complimenti!

Cristina B. ha detto...

Grazie!

Lo ha detto...

la bella torta che rispunta per calmare gli umori instabili...mannaggia a quel virus...ma pure i virus dobbiamo combattere? come stai ora?

Cristina B. ha detto...

Guarisce da solo in 3 o 4 mesi... almeno uno è già passato, quindi ormai, siamo a buon punto; col cortisone i sintomi più fastidiosi sono spariti, quindi direi tutto sommato bene