sabato 19 maggio 2012

Cheesecake fredda (e "quasi" leggera) con le fragole... o... che altro nome potrebbe avere?

"Il popolo dei Lamponi/ confina con altri popoli/ buoni e tranquilli:/ fragole, mirtilli,/ lucciole e grilli." G. Rodari - Viaggio in Lamponia


La "fotografa" ha compiuto gli anni.
Ha avuto tortine a "vasetto di fiori" da portare a scuola.
Ieri invece ha fatto una piccola festa con le amiche più intime. Ha scelto patatine, pizzette e due dolci: una crostata e questa torta che avevo già fatto due anni fa. 
In effetti, la foto è di quella ed era rimasta in archivio. Quella di ieri era uguale solo con la base fatta con anche il cioccolato e senza gelatina di fragole sopra, ma coperta tutta di fragole fresche (che è un'alternativa a questa soluzione). 
Avrebbe dovuto essere soprattutto per le mamme, ma più di qualche bimba l'ha richiesta e ha pure bissato... Che sia buona?


Ingredienti

200 g di biscotti integrali*
100 g di frutta secca mista
125 g burro
(oppure 75 g di burro + 75 g di cioccolata)
250 g ricotta morbida
150 g yogurt greco (meglio se 0% di grassi)
175 g di philadelphia light**
zucchero (circa 4 cucchiai)
un cucchiaino di estratto di vaniglia
300 g circa di fragole
6 g di gelatina in fogli
qualche goccia di succo di limone
poco latte

* li preferisco ai più classici Digestive, che pur essendo integrali sono ricchi di grassi vegetali che non gradisco molto... inoltre potete sostituire parte dei biscotti (o della frutta secca) con dei cereali (ottimi i fondi di sacchetto che sono troppo "briciolosi" per il latte)
** anche se ultimamente preferisco il Vitasnella spalmabile, perché più cremoso...



Procedimento
Nel mixer macinare i biscotti e la frutta secca. Aggiungervi il burro fuso (o il burro e la cioccolata fusi insieme) e amalgamare il tutto.
Foderare di carta forno uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro e stendervi per bene il composto di biscotti sul fondo.Mettere in freezer a solidificare.
Mettere a bagno 3 fogli di gelatina in acqua fredda.
Mentre solidifica, montare la ricotta, il formaggio e lo yogurt con i 4 cucchiai di zucchero (a me piace con questa quantità, ma assaggiate e decidete qual è la quantità giusta per voi) e l'estratto di vaniglia .
Strizzare la gelatina e scioglierla sul fuoco con un paio di cucchiai di latte. Aggiungerla al composto a filo e mescolare bene.
Versare il composto nello stampo, coprire con della pellicola e porre in frigo nella parte più fredda.
Quando comincia a solidificare, mettere a bagno in acqua fredda gli altri fogli di gelatina, pulire 250 g di fragole e frullarle con un po' di limone. Se trovate il frullato poco dolce aggiungete zucchero a piacere.
Strizzare la gelatina e scioglierla sul fuoco con un paio di cucchiai di acqua. Aggiungerla al frullato di fragole e mescolare bene.
Versarla lentamente sopra la crema di formaggi, ricoprire con la pellicola e rimettere il dolce in frigorifero fino a completa solidificazione.
Tagliare le fragole restanti e decorare la torta conficcandole leggermente nella gelatina.
Tenere in frigorifero coperta e sformare al momento di servire.

martedì 1 maggio 2012

Insalata con asparagi in cestino croccante

"Alla selve, alle foglie dei boschi è dolce primavera;/ a primavera gonfia la terra avida di semi./ Allora il Cielo, padre onnipotente, scende/ Con piogge fertili/ E acende ogni suo germe. Gli arbusti risuonano/ Del canto degli uccelli, i prati rinverdiscono./ E i campi si aprono: si sparge la tenera acqua;/ ora al nuovo sole si affidano i nuovi germogli." Publio Virgilio Marone


Oggi è il primo maggio. I lavoratori, di solito, in questo giorno non lavorano.
Non sono una lavoratrice, in senso stretto. Non festeggio, in senso stretto.

Mi riposo appena un po' e scriverò poco, giusto per dire, che trattasi ancora di scavo "foto-computerologico", che ha portato al recupero di una gustosa ricetta primaverile, ottimo antipasto o leggero secondo.
Da provare (e se qualcuno lo fa, son graditi commenti....)
 
 
Ingredienti 
per 4 persone

una confezione di pasta fillo (oppure, se non si trova, vanno bene anche le cialde per involtini primavera)
400 g di asparagi verdi non troppo grossi
200 g di misticanza
150 g di manouri (o di feta)
150 g di formaggio fresco leggero (io ho usato uno "stracchino" stagionato di capra, ma può andare bene anche della ricotta romana o del cacioricotta)
olio E.V.O.
2 cucchiai di aceto balsamico
sale e pepe q.b.
 

Procedimento

Rivestire l'esterno di 4 scodelle, in grado di stare in forno, di carta da forno. Adagiarle capovolte sulla placca da forno.
Dalla pasta fillo ritagliare 8 quadrati di circa 20 cm di lato. Spennellarli leggermente di olio; porne 4 su ogni scodella, quindi sovrapporre su ciascuno, un altro ruotato di 45°, in modo da avere le punte intervallate. Infornare a 180° per 15 minuti o il tempo necessario affinché si dorino. Sfornare e lasciare raffreddare.

Pulire gli asparagi e tagliare le punte a circa 5-6 cm di lunghezza (le parti restanti, se commestibili, possono essere utilizzate per un risotto o per una pasta). Sbollentarli a pentola scoperta per 3 minuti circa in acqua bollente salata. Quindi scolarli e passarli immediatamente sotto l'acqua fredda. Sgocciolarli bene e asciugarli su carta da cucina.

Lavare e scolare la misticanza.
Sformare i cestini dalle scodelle e disporvi la misticanza, le punte di asparago disposte a raggiera e i due formaggi tagliati a dadini di 1/2 cm di lato.
Preparare una vinagrette con 2 cucchiai di olio, l'aceto balsamico, sale e pepe. Versarla sull'insalata e servire immediatamente.